Massimo riconoscimento per il Dogale passito nella Guida ai Vini d’Italia “Vitae”

Massimo riconoscimento per il Dogale passito nella Guida ai Vini d’Italia “Vitae”

Sabato 29 ottobre si è svolta a Milano la presentazione della Guida ai Vini d’Italia “Vitae” 2017 edita dall’Associazione Italiana Sommelier.quattro_viti-1  Noi eravamo presenti per la consegna del prestigioso attestato delle 4 Viti al nostro Dogale passito IGT Veneto, che rientra nella massima categoria dei vini eccellenti sotto il profilo stilistico e organolettico. La Guida, sintesi accurata della migliore produzione del nostro Paese, identifica graficamente le diverse fasce di valutazione, da una vite stilizzata che, moltiplicata, compone idealmente un piccolo filare.

 

Condividiamo con voi il poetico racconto sensoriale del nostro Dogale redatto dai sommelier Ais:

Calice lucente oro antico, impreziosito da nuance ambra e topazio. Pregevoli le note di frutta disidratata, candita e tropicale. La scia aromatica continua con effluvi di mandorla bianca, zafferano, miele e pietra focaia. Il gusto è pieno, suadente, sapido e persistente in un corpo ben equilibrato con insito ancora un grande potenziale. Chiude con ritorni di mineralità salmastra e un delicato finale agrumato. Appassimento di uve verduzzo a cui segue fermentazione e maturazione in barrique. Un eccellente vino dei Dogi.

diploma-dogale

Ottimi risultati anche per il nostro Diana Spumante metodo classico di qualità brut e per il Cabernet DOC Lison Pramaggiore senza solfiti aggiunti, entrambi recensiti come vini di ottimo profilo.

 

Diana Spumante Metodo Classico Brut

La vivace veste paglierina è percorsa da agili e minute bollicine. Palesa buona finezza e incisività citrina: acacia, glicine, buccia di limone, nettarina, anice, felce si fondono ad echi minerali quasi iodati. Quadro gustativo all’insegna della simmetria, pulizia e coerenza con l’olfatto. Animato da una splendida acidità e una bollicina carezzevole, sfodera un’immediata e raffinata piacevolezza di beva, esaltata dal preciso finale minerale. Da agricoltura biologica certificata, riposa per 25 mesi sui lieviti.Cabernet DOC Lison Pramaggiore senza solfiti aggiunti

 

 

Rubino intenso con riflessi porpora. Quadro aromatico suadente, con profumi di viola, vaniglia, mora e ribes nero. Poi note legate agli effetti del rovere come liquirizia e chiodi di garofano. Al palato approda morbido e fresco, gentile in intensità e persistenza. Presenta un finale sostenuto da un tannino maturo, che richiama cenni fruttati, leggermente vegetali e di liquirizia. Matura alcuni mesi in barrique di rovere.

 

 

 

 

 

premiazione vitae 2017-1premiazione vitae 2017-2premiazione vitae 2017-3

Allegati:
premiazione vitae 2017-3
premiazione vitae 2017-2
premiazione vitae 2017-1
diploma-dogale
quattro_viti-1
logo_vitae_2017